Il blog torna attivo con un restyling totale e tanta voglia di raccontare.

Cari amici,
come avrete potuto notare, il mio blog personale, "Il Tizianario" sta affrontando un restyling totale. Lo avevo abbandonato a se stesso per un lungo periodo, dati anche i numerosi impegni e la vita frenetica che faccio, ma ho deciso di recuperarlo affinché diventi uno spazio tutto personale, magari anche apprezzato e visitato da tante persone curiose di conoscermi meglio, di sapere le cavolate che dico, di scoprire la persona che sono.
In questo nuovo blog, trovate una bellissima immagine di copertina realizzata da "Le Muse - Grafica" delle ragazze davvero brave che non ringrazierò mai abbastanza per la pazienza e il lavoro svolto e nuove pagine, con nuovi argomenti da trattare e di cui magari parlare insieme, se vi va.
Sono una persona sempre attiva, che ama l'arte alla quale ci si è sempre dedicata con enorme passione e spero che possiate davvero apprezzare la voglia di raccontare che non mi manca mai.

Quindi, bentornati a casa mia! 



Tiziana.

"Intimate Beauty. La bellezza delle donne".

Cari amici,

in qualità di blogger, ho partecipato ben volentieri per il marchio Monurelle al progetto “Intimate beauty. La bellezza delle donne” (Edizione Emma Books), un’iniziativa benefica che, attraverso piccoli racconti e la loro relativa pubblicazione in un eBook – al costo di soli € 0,99 centesimi - sosterrà l'associazione Terre Des Hommes. Grazie ai proventi, infatti, si acquisterà materiale scolastico per le bambine dell’Ecuador.

Acquistate tutti l'eBook in esclusiva su Bookrepublic:  http://www.bookrepublic.it/partnership/monurelle/ .

Con poco potete fare tanto!

Commenta... (Novità).

Daniela Giorgino, creatività e bellezza.

Si chiama Daniela Giorgino. E' sorella di una giovane scrittrice emergente che sta facendo ben parlare di se per le sue opere originali, Simona Giorgino, e il talento, quindi, sembra proprio "un dono" di famiglia!

Belle, brave, talentuose, intraprendenti... ma soprattutto molto originali nelle scelte delle loro vite.
Si dice che il talento sia innato e a volte è vivo e vegeto nel DNA a tutto tondo, per cui scoprire in una stessa famiglia tanto talento non è sempre una sorpresa, anzi, una bella conferma.

Daniela Giorgino è un'artista creativa molto innovativa. Ama e pratica l'arte da sempre, disegna, dipinge, crea, ordina, abbellisce, decora ma soprattutto dà un valore alle sue creazioni. Un valore non di poco conto, perché è una di quelle persone che sa gestire il proprio talento e sa farlo fruttare.

Crea e disegna, decora oggetti d'arredamento per la casa e non solo, anche mobilio e realizza bellissimi souvenir per chi ama l'originalità nelle mura domestiche.
Bellissime tegole dipinte come quadri, vassoi che hanno l'aspetto di quadri, tazze decorative, oggetti vari d'arredamento, lampade e luminarie varie, persino decoro di mobili in disuso, Daniela si esprime con creatività e talento in molti modi.

La intervisto perché credo meriti attenzione.

Ciao Daniela,
grazie per aver accettato questa ulteriore intervista, perché meriti davvero attenzione per la creatività che dimostri e per la bellezza delle tue opere. Partiamo col raccontare da dove nasce questa tua (anzi, direi "vostra") vena artistica.

RISPOSTA:
Ciao Tiziana e a tutti i tuoi lettori e grazie di questa seconda intervista che mi stai dedicando! Sono onorata di venire spesso nella tua "casa"! Che dire, io e mia sorella Simona siamo cresciute insieme non solo sotto lo stesso tetto, ma anche "artisticamente": la passione per la creazione a largo spettro ha fatto di noi sorelle e complici nello stesso tempo. Abbiamo condiviso entrambe le due passioni che oggi ci caratterizzano e quindi disegno e/o pittura e  scrittura di racconti e poesie. Poi io presi il Liceo Classico e lei il Liceo Scientifico che ci hanno portato via tanto tempo nello studio di quasi 6 materie al giorno!!! Quindi le nostre strade si sono divise anche sotto il lato "amichevole" per via delle vite sociali che prendevano spazi diversi, com'era giusto che fosse! Ma lei ha sempre  coltivato la passione della scrittura tanto che pulendo casa ogni tanto scovavo suoi quadernoni strapieni di racconti e poesie. Io ho praticato invece la pittura un po' meno di quanto lei non si sia dedicata alla sua passione, ma ho amato sempre anch'io scrivere poesie e tutt'oggi ne ho una trentina conservate! Poi lo stop è avvenuto quando mi sono iscritta a Giurisprudenza perché la freddezza della materia, la sua fiscalità hanno messo sopra la mia passione un sasso enorme finché molto dopo purtroppo, a ormai 3 esami restanti dalla laurea specialistica (sono già laureata alla triennale) questa passione è uscita fuori forzosamente in maniera sconvolgente tanto che non ho più studiato se non per dare un paio d'esami! Ohimmè mi sento molto irritata per questo perché davvero sento sempre un nodo sullo stomaco che non mi lascia esprimere ancora al meglio come vorrei! Simona invece non si è mai fermata e ne sta raccogliendo davvero i frutti con la pubblicazione di due bellissimi romanzi e una raccolta inedita di poesie che a breve sottoporrà all'attenzione di qualche editore!!!

Quando hai capito che l'arte figurativa per te sarebbe stata così importante rispetto a quella letteraria per tua sorella?
RISPOSTA:
L'arte figurativa e l'amore per la scrittura in me viaggiano da sempre insieme, ma l'ho capito espressamente quando ho terminato un romanzucolo dalla trama complessa in sole 60 pagine e quando sono arrivata alla fine ho capito che c'era un "orrore" di parentela inguaribile e quindi si doveva fare tutto da capo! O.o Sbigottita, ho compreso che la scrittura è sì una passione come la mia, ma anche un'arte vera come la tua e di mia sorella!  :-)Però scrivo continuamente poesie e quelle, quando a scriverle è il cuore e non solo la penna, riescono sempre bene!

Hai mai pensato di diventare imprenditrice?
RISPOSTA:
Sì certo anche se ammetto una cosa con tutta me stessa: "quando l'arte diventa commercio si annienta l'ispirazione"! Perciò mi piace molto creare di mia iniziativa e quando vengo guidata in una direzione quasi mai mi sento a mio agio. Ma è anche lavoro e quindi bisogna accontentare prima di accontentarsi! Ho aperto una pagina Facebook da soli 4 mesi e sono ancora a 316 fans, ciò significa che la strada è ancora tanto lunga e ci sono volte in cui penso di aver sbagliato rotta di nuovo e di non farcela, aggiungendo poi che il mercato è allo sbando ed è nello stesso tempo saturo di tutto, la voglia e l'entusiasmo a volte si azzerano! Però mi basta guardarmi intorno per capire che la mia strada è questa e deve essere questa perché quando Dio ti chiama per una strada con la ferocia con cui sono stata chiamata e catapultata io,  è farsi male soltanto! Per me essere felice è fare questo e la soddisfazione per quello che fai ti cambia in positivo la vita almeno per il 70 %.
Spero che fuori da questa piattaforma virtuale, un giorno, riuscirò ad aprire un laboratorio diviso in più studi per ospitare le mie attività della pittura, decorazione e restyling di oggetti e mobili e creazione di oggetti!
Ti svelo che a breve sarà pronta una linea tutta al femminile dedicata agli accessori! Sempre con quello che mi riesce ovviamente fare, ossia la pittura e il disegno!

Cosa crei con maggiore semplicità e che ti richiedono in particolar modo?
RISPOSTA:
Maggiore semplicità tegole e vassoi! Tegole richiestissime per qualsiasi occasione, per regalo, per abbellire casa, per realizzare bomboniere...io le amo da morire anche se sinceramente vorrei avere il tempo di creare qualcosa di diverso e spero di riuscirci per il periodo pre-natalizio seppure mi ero prefissata di studiarmi qualcosina! O.o

L'oggetto che credi sia più difficile da realizzare o che consta di maggiore tempo e attenzione.
RISPOSTA:
Gli oggetti che sono più difficili da realizzare per il tempo che comportano ma anche per la difficoltà sono le lampade in vetro! Queste che vedete in foto sono delle damigiane in vetro da 10 lt, dipinte con colori a  solvente trasparenti per vetro e le immagini che ho scelto sono due variazioni della "Giunchiglia" e della "Pittura" di Alphonse Mucha, pittore e illustratoe stile Liberty che ho imparato ad amare e ad ammirare! I colori a solvente a breve non si troveranno più in commercio e per me sarà tragico perché queste lampade hanno la luce anche all'interno della damigiana che serve ad illuminare il dipinto e il calore ( ben 40 watt) può a lungo andare sbiadire un colore per vetro all'acqua!!! Ahimè che farò! Per realizzare queste due lampade comunque, ci sono voluti 4 mesi, perchè qui ho dovuto fare tutto a mano, dal disegno in pasta piombo alla riempitura coi colori a solvente che scivolavano giù sulla superficie rotondeggiante e quindi molte volte, almeno 7, 8 ho dovuto cancellare tutta la pittura con acqua bollente! Per non parlare poi dell'andirivieni dall'elettricista al tipo delle pergamene al vetraio! Complessità allo stato puro sì! Ma una soddisfazione grandissima quando il signore che me le ha commissionate di Ancona, dopo avermi ringraziata miliardi di volte, mi ha inviato a distanza di tempo ancora un altro messaggio con su scritto di nuovo Grazie! Questo mi ha fatto scordare quei 4 mesi! ;)

So che hai chiamato il tuo progetto "Hanul", cosa significa?

RISPOSTA:
Se leggete al contrario da destra a sinistra vedrete scritto Lunah, la h iniziale è una scelta puramente musicale. Sono sempre stata affascinata, come molti credo, dalla mezzaluna ma io dalla lunetta  al contrario! Questa sarà il simbolo del mio futuro logo che sto realizzando anche da me. E poi una serie di altre cose che lo correderanno! Da piccola disegno quasi ossessivamente questo simbolo ovunque, sui banchi di scuola, sui diari e sui quadernoni...scrivo poesie dedicate a lei e da ragazzina dicevo di chiamarmi Luna! E' il simbolo della femminilità e del romanticismo per eccellenza e quest'ultimo mi appartiene in maniera smisurata sotto tutti gli aspetti della mia vita! Vorrei che Hanul fosse quella che non deve mentire come a volta nella vita reale si è costretti a fare, che sia la sdolcinata e patetica romanticona che è insomma!
I paesaggi che ritraggo sono quasi sempre dei calmi laghi con colori che vanno dall'azzurro al rosa; gli alberi sono nuvole ovattate che sembrano accarezzarmi ed esprimono la tranquillità e la serenità che ho finalmente acquistato! Quale nome meglio di Hanul potrebbe rappresentare la mia arte!

Infine, raccontaci cosa consigli di regalare a Natale delle tue creazioni!
RISPOSTA:
Bhe dipende sempre dai soldini che si vogliono spendere, ma si va dalle famose tegole in tutte le misure, a vasi dipinti, lampade (anche con base ad esempio una semplice bottiglia di vino o di un wisky speciale) portafoto, dipinti in tutte le dimensioni, bauli, lavori in feltro come portachiavi, vassoi dipinti, tazzine da caffè con vassoio coordinato, e poi ci sono cose che usciranno a breve alla portata di tutti e per tutte le tasche!

Segnaliamo un link a cui le persone possono affidarsi per visitarti e scriverti e ... complimenti per tutto!

RISPOSTA:
Questa è la mia pagina Facebook, https://www.facebook.com/pages/Hanul-Pittura-e-Decorazione/162309997189420 e per avere informazioni più pratiche diciamo, potete andare su un sito ancora in allestimento, per cui perdonate il disordine con cui è disposto tutto quanto, www.hanul.altervista.org
Tiziana, ti ringrazio davvero di cuore di avermi invitata nella tua simpaticissima casa, Il Tizianario!!! Mi piace assai anche il nome! Un bacio ai tuoi lettori e vi aspetto nella mia di casa allora! A presto! Hanul.

Hanul, in esclusiva nuove creazioni per la persona.

Tiziana Iaccarino.



Commenta... (Interviste).

La comunicazione dei social network.

La comunicazione web è diventata quasi uno stile di vita, un modo per interagire col mondo attraverso siti, portali, blog, social network, forum e quant'altro anche solo per raccontarsi in modo semplice e divertente.

Dopotutto, l'era della comunicazione globale ha concesso un nuovo modo di affrontare i rapporti interpersonali sia sul settore formale che informale.

Oggi anche le star del jet-set internazionale utilizzano i social network per annunciare notizie, per comunicare con i propri fan, per raccontarsi attraverso post, video, foto, semplici commenti o qualche dichiarazione.

I social network sono quindi diventati la nuova frontiera della comunicazione globale per tutto ciò che concerne una vita sociale anche a livello mondiale.

Ogni social ha le sue opzioni di pregio e le sue formalità e permette agli utenti di pubblicizzarsi, di farsi conoscere, di raccontarsi, di scriversi e di comunicare in mille modi diversi.

L'era della comunicazione, quindi, ha realizzato con creatività la propria diffusione multimediale e virtuale attraverso il web che tanto è frequentato dal mondo che si rapporta alla società odierna.

Commenta ... (Internet).

Lavorare … sì, ma non certo gratis!

Tanti giovani spesso si ritrovano con uno o più titoli di studio che non rispecchiano determinate aspettative e soprattutto che non sanno come utilizzare nell’ambito lavorativo, trovandosi la nostra società in un momento particolarmente difficile.

Di solito si cercano e si trovano anche lavori part-time che permettono di mantenersi (se così si può dire) nei limiti del possibile eppure non si trova mai un vero impiego e per “vero” intendo dire uno di quelli per cui paghino seriamente.

E’ facile, dopotutto, trovare lavoretti che permettano di maturare anche delle esperienze in settori differenti tra loro, ma non è facile trovare chi, per quei lavori, paghi realmente.

Eppure chi un lavoro serio ce l’ha, spesso, invece, a lavorare non ci va. Quanti scandali e quante vergogne, soprattutto all’interno del pubblico impiego si stanno scoprendo: gente che affida il proprio cartellino ad altri per starsene a casa e chi, invece, passa a timbrarlo, ma poi riesce a fare i propri comodi.
Questa gente … riscuote ogni mese uno stipendio fisso mensile, ma non lavora, fa i propri comodi alla faccia di chi li mantiene (i cittadini che pagano le tasse) e alla faccia di chi, invece, vorrebbe lavorare ma un lavoro vero non lo trova.

E’ questo il Paese dove attualmente viviamo, ma non è questo il Paese che auguro alle future generazioni, le quali meritano certamente di meglio e di più!


Commenta … (Primo Piano).

“Menta & Cioccolato”.

Il titolo “Menta & Cioccolato” fa immaginare un libro di gustose ricette o magari qualche guida culinaria che propone novità in ambito gastronomico con qualche stuzzicante piatto da far provare in famiglia.
Invece è il titolo di un incredibile blog che è davvero ben curato dalla sua fondatrice ed ideatrice Morena, la quale non solo espone le ricette che realizza, ma offre consigli e certamente idee anche innovative a chi ha poca dimestichezza con i fornelli, oltre che a chi, invece, ha già una sua esperienza e praticità.
Trovando per caso questo fantastico blog per il web, ho notato da subito che ha un’immagine molto accattivante e ben realizzata, che ha un proprio logo e che risulta davvero originale per il suo genere, oltre che molto innovativo e divertente.
Morena lo propone con grazia ed entusiasmo, oltre che con passione per l’arte culinaria (e questo si nota da subito!) e grande competenza e professionalità.
Per cui mi appresto subito a proporle un’intervista per "Il Tizianario", non solo perché con piacere la inserisco tra i miei preferiti, ma anche perché credo possa piacere a tanti altri.
Dopotutto, quando si parla di cucina, non si finisce mai di imparare e più che mai di scoprire i sapori dati da nuove ricette!

Ciao Morena, è un piacere conoscerti e aver trovato il tuo bel blog: ben fatto, accattivante e certamente interessante. Come è nata l’idea di questo blog e il titolo dello stesso? Sei un’appassionata di arte culinaria?

RISPOSTA:
Ciao Tiziana e grazie per l’invito. Il blog nasce dopo un percorso di circa un anno in cui ho frequentato un forum di cucina. Ho iniziato a pubblicare ricette ed a fotografare ... dopo un po’ mi stava un po’ stretto e sentivo il bisogno di qualcosa di mio, di più personale che non fosse il classico quadernino di ricette, ma che fosse anche una sorta di Diario in cui scrivere quello che mi passava per la mente. Al nome sono arrivata dopo parecchi mesi, ne avevo molti in mente ma nessuno mi colpiva particolarmente, poi come un fulmine a ciel sereno mi è venuto “Menta e Cioccolato” abbinamento che tra l’altro adoro ... mi è piaciuto subito ed immediatamente ho dato inizio alla mia avventura! Sono figlia di un cuoco autodidatta che andava a fare pratica in un ristorante la sera dopo il lavoro, quindi credo che la cucina faccia parte del mio DNA. Particolarmente prediligo la Pasticceria, ho avuto occasione di fare dei corsi che mi hanno insegnato moltissimo e che mi hanno avviata a questo splendido mondo … da lì non mi sono più fermata.

Nel tuo blog c’è davvero tanto da apprendere per sperimentare ed ideare piatti sempre nuovi. Ho notato che ogni post è munito di foto che seguono spesso la preparazione degli stessi, quindi immagino che tu li realizzi per prima e poi li proponga. Quanto lavoro c’è dietro tutta questa tua ammirevole professionalità?

RISPOSTA:
Una cosa che è molto importante per me oltre che provare le ricette in prima persona è che mi devono piacere. Se non sono soddisfatta, se la lavorazione non mi convince non le pubblico, voglio che siano fattibili e di sicura riuscita per chiunque. Ovviamente ci vuole molto tempo, quando trovo una ricetta che mi piace me la studio per bene prima di provarla se poi sono sicura la provo altrimenti ne cerco un’altra. Poi ci sono le foto che, pur non essendo fotografa, voglio siano piacevoli da guardare e che rendano l’idea della bontà di quello che ho preparato … dico la verità, ci vuole un bel po’ di tempo, cerco la luce giusta e preparo con cura quello che deve contornare il piatto. A volte per una foto devo fare più scatti … sono meticolosa ed anche il più piccolo difetto me le fa scartare.

Descrivimi brevemente un piatto in cui amalgameresti “Menta & Cioccolato”. Esiste?

RISPOSTA:
Veramente sì, si tratta di un semifreddo After Eight che ho fatto parecchie volte. È una sorta di gelato a strati in cui si alternano foglie di cioccolato a strati di menta, biscotto e vaniglia..Da un po’ sto studiando per migliorarlo..prima o poi lo pubblicherò.

Ho notato che hai davvero moltissimi estimatori e che il tuo blog ha un gran consenso. Provano tutti a seguire i tuoi consigli? Cosa ti dicono quando realizzano un qualche tuo suggerimento?

RISPOSTA:
Molte persone provano le ricette che propongo ed oltre a scrivermelo nel blog mi mandano mail corredate di foto e ringraziamenti per aver fatto bella figura in famiglia o con gli amici seguendo i miei consigli. La cosa mi fa veramente felice, è gratificante vedere che qualcuno riesce a fare qualcosa che aveva provato più volte in modi diversi senza ottenere il giusto risultato grazie ai miei consigli.

Infine ti chiedo di consigliare agli amici de “Il Tizianario” un piatto particolare e di buon auspicio per l’anno nuovo. Cosa hai preparato a Capodanno e soprattutto cosa consiglieresti di preparare a Gennaio?

RISPOSTA:
A Capodanno sono stata via per cui non ho cucinato nulla.
In questi periodi di freddo consiglio di preparare tutte quelle cose che permettono di mangiare in compagnia attorno ad un tavolo senza che ci sia chi deve continuamente alzarsi per servire … ad esempio una Fondue Bourguignone o Chinoise o la classica au fromage … senza parlare della raclette o della pièrade, tutte delizie che ognuno cucina da se con un fornelletto o una pentola messi in mezzo al tavolo e permette di divertirsi e passare delle allegre serate…il tutto accompagnato da ottimi vini!

Infine, un ringraziamento particolare è dovuto proprio come i miei migliori auguri e complimenti. Ti seguiremo tutti con curiosità e piacere!

Visitate numerosi il Blog “Menta & Cioccolato”, apprenderete, apprezzerete e vi sorprenderete davvero in cucina!


Tiziana Iaccarino


Commenta ...
(Interviste)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...